Sicurezza del trasporto merci: i numeri di TAPA

Per migliorare e mantenere la sicurezza del trasporto merci è fondamentale conoscere lo scenario di rischi e pericoli all’interno del quale avvengono le spedizioni. Per aiutare le aziende a comprendere tale scenario, TAPA (Transported Asset Protection Association) ha rilasciato un report sui crimini registrati nell’area EMEA nel 2° quadrimestre del 2018.

Vediamo cosa emerge dai dati registrati.

Furti in calo, ma sempre di valore

La buona notizia è che i furti sono diminuiti: in questo quadrimestre si registrano 556 episodi, contro i 638 dello stesso quadrimestre nel 2017.

Tuttavia, il costo dei furti rimane piuttosto importante. Infatti si nota che:

Il valore medio di un furto è di 64.918 Euro, per un danno totale di oltre 26 milioni nel semestre

I furti con valore superiore ai 100 mila Euro sono stati 49, con una media di oltre 300 mila Euro per furto. Questa tipologia è aumentata del 112.7% nell’ultimo anno ed hanno prodotto danni per oltre 16 milioni di Euro.

I crimini con valore dai 50 ai 100 mila euro sono stati 55, per un danno complessivo di 3.68 milioni di Euro.

Il paese più colpito è la Gran Bretagna, dove sono stati effettuati il 68,3% dei furti totali.

Parcheggi non sicuri sono il punto debole, alimentarti e farmaci i principali bersagli

Il report fornisce anche indicazioni sulle criticità che favoriscono i furti e sugli obiettivi principali:

Su 556 furti, 384 hanno avuto luogo in parcheggi non sicuri. Rispetto al 2016, il numero di episodi che avviene in tali luoghi ha avuto un aumento annuo dell’89.9%.

425 episodi (76,5% del totale) hanno visto compiere il furto direttamente dal veicolo.

Delle 19 categorie di prodotti monitorate da TAPA, la più colpita è stata quella “Food & Drink”, che ha subito 78 furti (14% del totale).

Il furto più rilevante è stato quello che ha colpito la struttura di un servizio di terze parti a Grosseto, dove sono stati rubati medicinali per un valore complessivo di 3 milioni di Euro.

Le soluzioni di Air Sea Italia per la sicurezza dei trasporti

Dal report si evince che, nonostante siano in calo, i furti del carico rimangano una grossa minaccia economica e reputazionale per le aziende, le quali devono preoccuparsi principalmente dei momenti di sosta in aree non sorvegliate.

Per facilitare il monitoraggio e ridurre i rischi, Air Sea Italia propone SensiGuard ™, una soluzione completa per la sicurezza del trasporto merci a 3 livelli:

SensiGuard Shield
Sistema di monitoraggio completo, con strumenti di gestione dei protocolli di sicurezza, valutazione delle rotte, comunicazione tra responsabili, autisti e forze dell’ordine, notifiche e gestione delle emergenze.

SensiGuard Alert
Monitoraggio in tempo reale per le rotte a maggior rischio, comprensivo di sistema di allerta per l’autista in caso di cambi di rotta o episodi di start/stop imprevisti e di servizio di recupero del carico.

SensiGuard Recovery
Tracciamento per il recupero del carico rubato e interventi in caso di violazione del protocollo di sicurezza.