Come si effettua il trasporto di campioni biologici infettanti?

Il trasporto di merci pericolose, come campioni biologici infettanti, richiede particolare attenzione, dall’identificazione della sostanza, alla scelta dell’imballaggio da utilizzare fino alla durata del trasporto. Secondo la normativa vigente, le materie infettanti sono classificate come classe 6.2 e sono materie per cui si sa o si ha ragione di credere che contengano agenti patogeni. Tutte le materie che rientrano in tale classe sono divise nelle seguenti categorie:

CATEGORIA A: materia infettante trasportata in una forma che, quando si verifica un’esposizione, può causare invalidità permanente o una malattia letale o potenzialmente letale alle persone e agli animali.
CATEGORIA B: materia infettante che non soddisfa i criteri della categoria A

Che tipo di imballaggio utilizzo per la loro spedizione?
Al fine di comprendere appieno come una sostanza debba essere imballata ed etichettata, è importante identificare esattamente il tipo di sostanza da trasportare. Bisogna conoscere il ‘nome proprio’ della materia da spedire, ovvero il nome dato per identificare il grado di pericolosità e la composizione della sostanza, o il numero UN associato ad ogni particolare tipo di sostanza infettante (UN 2814, UN 2900, UN 3291, UN 3373): con queste informazioni lo speditore può trovare la soluzione migliore per l’imballaggio e identificare le eventuali limitazioni per il trasporto

Il packaging usato per il trasporto di sostanze infettanti deve seguire le istruzioni di imballaggio 620, 622, 650 e comprende tre componenti:

  1. Recipiente primario a tenuta (es. una provetta)
  2. Imballaggio secondario a tenuta (es. imballaggio in plastica più grande)
  3. Imballaggio esterno sufficientemente robusto per la sua capacità, massa e destinazione d’uso

Nel caso di spedizione di liquidi, il materiale assorbente deve essere usato con una capacità di assorbimento del 100% del liquido stesso.

Per le sostanze della categoria B, l’imballaggio non deve essere omologato UN ma tuttavia deve soddisfare i criteri delle istruzioni di imballaggio 650 ed essere sottoposto a vari test, tra cui una prova di caduta da 1.2 m di altezza.

E le etichette?
È molto importante il modo in cui gli imballaggi esterni per le sostanze infettanti devono essere etichettati; la mancanza di un’adeguata etichettatura, in linea con le normative UN, farà sì che il tuo imballaggio non sia ammesso al trasporto. Le conseguenze potrebbero essere ancora più severe quando le sostanze richiedono un imballaggio per il controllo della temperatura.

Prima di trasportare la merce, ogni imballaggio deve essere etichettato correttamente per mostrare:

  • In dettaglio il mittente e il destinatario
  • Il numero UN e il nome proprio di ciascuna sostanza all’interno
  • L’etichetta di classe di pericolo primario (e, se necessario, un’etichetta per identificare una classe di pericolo sussidiario)
  • Marcature che indichino il lato alto dell’imballaggio (dove sono presenti liquidi)
  • Il nome e il numero di telefono di un professionista che possa essere contattato per ulteriori informazioni sul materiale infettante.

Le soluzioni di Air Sea Italia per il trasporto di materie infettanti

Per rendere sicuro ogni processo, Air Sea Italia offre una gamma di soluzioni di imballaggio sia per le sostanze di categoria A e che per le sostanze biologiche di categoria B.

Imballaggi per sostanza infettive di categoria A
I prodotti di questa linea sono i BioPack 1 e 2, imballaggi combinati di elevata qualità, conformi alle istruzioni di imballaggio I.C.A.O / I.A.T.A 620 e progettati in modo specifico per un uso ripetitivo; la finitura laccata lucida della scatola esterna offre una protezione ulteriore nei confronti degli agenti atmosferici.

Ad essi si abbinano gli imballaggi secondari BioTube50 ™, BioTube330 ™ e BioJar ™, completamente autoclavabili.

Imballaggi per sostanza infettive di categoria B
Gli imballaggi di questa linea, tutti certificati per le spedizioni di sostanze infettanti UN 3373, sono:

Air Sea BioShipper 1
Imballo auto-montante progettato per un veloce allestimento ed in grado di trasportare fino a quattro BioBag1. La sua dimensione consente di utilizzare a pieno la capacità della BioBag1 ottimizzando il volume spedito e riducendo i costi di trasporto.

Air Sea BioShipper 2
Imballaggi materie infettanti categoria, consigliati per consegne di volumi più elevati poiché è in grado di trasportare fino a 2 scatole di cryovial; è auto-montante ed altamente efficiente.

Air Sea Postal Pack
Kit spedizioni materie infettanti. Il Postal Pack è un kit a basso costo e altamente efficiente; viene fornito con la nostra busta a 95 kPa BioBag1.

Per maggiori informazioni sui prodotti e sui modelli, non esitate a contattarci.